FARMACI: ESPERTI ITALIANI, UE 'TRASCURA' INTERESSE PAZIENTI
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


FARMACI: ESPERTI ITALIANI, UE 'TRASCURA' INTERESSE PAZIENTI
SU 'LANCET' L'APPELLO DI GARATTINI, BERTELE' E LI BASSI DEL MARIO NEGRI

Roma, 27 nov. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - ''Il fine primo di ogni politica regolatoria sui farmaci dovrebbe essere la salvaguardia della salute pubblica. Ma le cose non stanno sempre in questo modo''. Con queste parole si apre su 'Lancet' l'appello firmato da tre esperti italiani dell'Istituto Mario Negri di Milano - Silvio Garattini, Vittorio Bertele' e Luca Li Bassi - in difesa dell'interesse dei pazienti, rispetto alle modifiche alla Legislazione europea sui farmaci, attese entro la meta' di dicembre. Un cambiamento che, secondo i farmacologi, privilegia gli interessi dell'industria farmaceutica, ''Mantenere lo status quo appare oggi il minore dei mali'', scrivono.

''La proposta della Commissione, infatti, pone particolare attenzione agli interessi delle imprese, con valutazioni sull'impatto economico e finanziario della nuova legislazione. Nessun accento invece sugli effetti di questa legislazione sulla salute pubblica. In quest'ottica, sembra proprio che si dia la precedenza a considerazioni di interesse industriale sulla produzione e sul mercato dei farmaci piuttosto che a considerazioni di salute pubblica''. (segue)

(Sal/Pe/Adnkronos)