G8: ''VERITA' E GIUSTIZIA'', NO A SPOSTAMENTO PROCESSO DIAZ A TORINO
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


G8: ''VERITA' E GIUSTIZIA'', NO A SPOSTAMENTO PROCESSO DIAZ A TORINO

Genova, 27 nov. - (Adnkronos) - ''Non abbiamo nulla contro il tribunale di Torino, ma ci sembra che il tentativo di spostare da Genova il processo sui poliziotti coinvolti nel blitz alla Diaz sia un tentativo di spostare nel tempo, possibilmente a mai, il processo''. Lo ha dichiarato Enrica Bartesaghi, presidente del Comitato Verita' e Giustizia per Genova, che rappresenta alcune delle persone offese che si costituiranno parte civile al processo commentando le recenti iniziative di alcuni avvocati difensori di poliziotti tese a spostare da il processo.

Bartesaghi ha anche ricordato che il Comitato Verita' e Giustizia ha presentato un petizione popolare nella quale si chiede che i tutori delle forze dell'ordine portino dei codici di identificazione sull'uniforme anche in servizio di ordine pubblico; che venga programmato un costante aggiornamento delle forze dell'ordine finalizzato a promuovere i principi della nonviolenza; che venga disposta una moratoria sull'uso dei gas Cs fino a che non ne sia scientificamente definito il rischio per la salute per i lavoratori delle forze dell'ordine e la cittadinanza e, infine, che venga istituita una Commissione parlamentare di inchiesta sulla gestione dell'ordine pubblico durante il G8 di Genova e il Global Forum di Napoli. ''La petizione comprende anche i fatti di Napoli perché non ci interessa il colore del governo - ha detto Bartesaghi ricordando che all'epoca dei fatti di Napoli al governo c'era il centrosinistra - ma le violazioni dei diritti''.

(Aug/Pn/Adnkronos)