LAMEZIA TERME: GOVERNATA DA UNA CUPOLA AFFARISTICO MAFIOSA (4)
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


LAMEZIA TERME: GOVERNATA DA UNA CUPOLA AFFARISTICO MAFIOSA (4)

(Adnkronos) - La Napoli ritiene che ''con molta probabilita' in Calabria non si e' capito, o si finge di non capire quale e quanto elevato sia il grado di collusione che oggi vige tra Istituzioni, massoneria deviata e 'ndrangheta. Forse non si e' capito, o si finge di non sapere che dietro le ''sembianze'' della legalita', molti amministratori calabresi di sinistra, centro e destra, coprono apparentemente in maniera legittima, i collegamenti con la criminalita' organizzata ed i relativi affari economici''. E il vice presidente dell'antimafia non ha dubbi nell'affermare che ''chi assume certe difese, poiche' vive in Calabria, conosce bene quali sono le forme di condizionamento sugli amministratori attuate dalla 'ndrangheta e come questa riesca a compromettere l'imparzialita' ed il buon andamento degli organi elettivi, il regolare funzionamento dei servizi e quanto pregiudizio la stessa arreca alla sicurezza pubblica''.

E per la Napoli ''certamente 'i garantisti' fanno leva sul fatto che dopo lo scioglimento dei 'civici consessi', mancano i conseguenti interventi giudiziari; ma costoro non si chiedono come mai i secondi filoni delle indagini di tutti i processi di mafia, tanto per intenderci quelli relativi alle collusioni tra mondo politico e criminalita', non arrivano mai a conclusione''. La Napoli, inoltre, si domanda e domanda, come mai ''i garantisti non si chiedono, perche' non ne hanno la necessita', che fine facciano nelle aule delle Procure calabresi le risultanze di certe attivita' investigative''. (segue)

(Prs/Zn/Adnkronos)