MEDITERRANEO: CHATER (TUNISIA), DONNE MAGHREB DIVISE DA DUE SPONDE
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


MEDITERRANEO: CHATER (TUNISIA), DONNE MAGHREB DIVISE DA DUE SPONDE
L'ESPERTA DELLA CONDIZIONE FEMMINILE ALLA CONFERENZA DI PALERMO

Palermo, 27 nov. (Adnkronos) - La donna che vive nella sponda nord del Mediterraneo non puo' ancora dirsi pienamente equiparata all'uomo nel mondo del lavoro, ma la donna che vive nella sponda sud versa in una condizione ancora peggiore. E' quanto emerge da uno studio effettuato tra Italia, Francia, Tunisia e Marocco e reso noto oggi da Souad Chater, esperta per la condizione femminile nel Maghreb del governo tunisino, intervenuta alla conferenza interistituzionale 'Uniti dal Mediterraneo', in corso a Palermo. ''Abbiamo scoperto -ha spiegato la Chater- quanto sia ancora difficile poter parlare dell'esistenza di un unico universo femminile tra le due sponde del Mediterraneo''.

E aggiunge: ''Sono convinta che sia necessario uno sforzo di cooperazione internazionale, valorizzando il ruolo delle organizzazioni non governative. Sicuramente vanno fatti anche degli interventi mirati che abbiano la capacita' di creare maggiori opportunita' per le donne del bacino euromediterraneo''. (segue)

(Ter/Cnz/Adnkronos)