MEDITERRANEO: LEGAMBIENTE SI INTERROGA SU GLOBALIZZAZIONE
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


MEDITERRANEO: LEGAMBIENTE SI INTERROGA SU GLOBALIZZAZIONE
INCONTRO A ROMA CONTRO IL RELATIVISMO, PER UNA CULTURA GLOBALE

Roma, 26 nov. (Adnkronos) - ''Puo' il Mare nostrum essere metafora dei processi globali oggi in atto''? Questa l'ipotesi che verra' dibattuta domani, 27 novembre nel corso di un convegno promosso da Legambiente presso la Sala della Promoteca in piazza del Campidoglio a Roma. Scopo dell'incontro, che vede la presenza di importanti esponenti del mondo della cultura e della politca, indagare intorno alle possibilita' di dare corso a una ''buona'' globalizzazione, evitando di cadere nel rischio di una relativizzazione della cultura.

Il convegno sara' occasione ideale per la presentazione del dossier di Legambiente sugli effetti della globalizzazione sui paesi del Mediterraneo. Intorno a questo argomento si pronunceranno, nel corso della mattinata, Roberto Della Seta, portavoce nazionale di Legambiente; Benjamin Barber, politologo; Ignacio Ramonet, giornalista; Christophe Aguitton, sindacalista; Salman Masalha, poeta palestinese; Wofgang Sachs, sociologo; Daniel Horowitz, scrittore israeliano e Luigi Bobba, presidente delle Acli.

Nel pomeriggio sono previsti gli interventi del presidente di Legambiente Ermete Realacci, del sindaco di Roma Walter Veltroni e di sindaci di capitali europee e citta' italiane.

(Mem/Pe/Adnkronos)