NUCLEARE: 16 ANNI E 13 GOVERNI, CONTINUA LA SAGA DELLE SCORIE (3)
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


NUCLEARE: 16 ANNI E 13 GOVERNI, CONTINUA LA SAGA DELLE SCORIE (3)
LA TASK FORCE ENEA INDIVIDUA 14 SITI

(Adnkronos) - E' la Commissione Grandi Rischi della Protezione Civile a farsi carico del problema nella sezione Sicurezza Nucleare presieduta da Felice Ippolito. Viene avviato uno speciale Gruppo di Lavoro per i Rifiuti radioattivi al quale partecipano esperti Enel, Enea e della nuovissima Agenzia Nazionale per la Protezione dell'ambiente (Anpa), l'attuale Apat, cui oggi sono affidate le funzioni di controllo sulla sicurezza nucleare.

Anche l'Enea si dota di una speciale Task Force, presieduta dall'esperto Pietro Risoluti e incaricata della progettazione di un deposito definitivo e di studiare la localizzazione. La task force passa al setaccio le aree potenzialmente adatte e arriva, per esclusione, a una Carta Nazionale delle Aree Idonee con 214 siti ma tutte le volte in cui in questi anni e' trapelata la lista dei nomi, immediatamente sono scoppiate proteste. Nel febbraio '98, la Protezione civile presenta le prime linee guida in assoluto in Italia per lo smaltimento dei rifiuti nucleari: vanno smaltite in un deposito di superficie, senza differenze fra scorie di diversa pericolosita'. (segue)

(Ccr/Cnz/Adnkronos)