NUCLEARE: GOVERNO CANCELLA SCANZANO DA DECRETO (3)
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


NUCLEARE: GOVERNO CANCELLA SCANZANO DA DECRETO (3)
LA LOGGIA, TROVARE AL PIU' PRESTO UN SITO MIGLIORE

(Adnkronos) - ''Grande soddisfazione'' per la decisione del Cdm di rivedere il decreto legge in materia di scorie nucleari, e' stata espressa anche dal ministro di Fi per gli Affari regionali, Enrico La Loggia. Al contempo, l'esponente azzurro ha sottolineato la necessita' di giungere al piu' presto ''all'individuazione piu' congrua e condivisa del sito migliore e piu' sicuro dove depositare le scorie''. Quanto al percorso per la nuova localizzazione del 'bunker' di rifiuti radioattivi, La Loggia ha aggiunto che ci si arrivera' ''ragionevolmente, in tempi rapidi e lo studio che si fara' coinvolgera' le comunita' in modo tale che la scelta finale sara' condivisa da tutti''.

Commenta la decisione del governo anche il viceministro dell'Economia e delle Finanze, Gianfranco Micciche', per il quale ''ancora una volta l'esecutivo ha dimostrato di avere buon senso e coraggio''. Per il ministro delle Politiche agricole, Gianni Alemanno ''la decisione del governo recepisce una grande mobilitazione popolare di cui gli agricoltori sono stati protagonisti". ''Insieme a Matteoli e Marzano -ha sottolineato- potremo riconsiderare tutta la questione in maniera tale che le future scelte tengano conto di tutti gli aspetti, tra cui quelli, irrinunciabili, di un'agricoltura di qualita'''.

E ancora per il governo, uno dei principali protagonisti della vicenda, il sottosegretario alle Infrastrutture, Guido Viceconte, si dice ''soddisfatto per la decisione e per la grande sensibilita' dimostrata dal presidente Berlusconi per le istanze, da me sottopostegli, avanzate dalla popolazione di Scanzano Jonico e della Basilicata''. ''Come rappresentante lucano, ma anche della Puglia e della Calabria -ha sottolineato il decano del ministero di Piazzale Porta Pia- apprezzo la decisione del premier, che dimostra grande attenzione per le ragioni del Sud del Paese''.

''La Basilicata e' un'area votata a un importante sviluppo turistico e agricolo e come tale deve progredire'', ha continuato Viceconte, che nei giorni scorsi aveva sottolineato con forza la necessita' di cancellare l'indicazione di Scanzano come sito per la costruzione del deposito di scorie radioattive. ''Oggi -ha concluso l'esponente di Fi- si risolve il problema di Scanzano, ma questo governo, con questa vicenda, ha riportato sul tappeto un problema rimasto aperto per troppo tempo e che sono convinto sapra' risolvere al meglio e nel rispetto delle popolazioni e degli enti locali''. (segue)

(Red/Rs/Adnkronos)