NUCLEARE: GOVERNO CANCELLA SCANZANO DA DECRETO/RIEPILOGO
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


NUCLEARE: GOVERNO CANCELLA SCANZANO DA DECRETO/RIEPILOGO
GIOVANARDI, PROMESSA MANTENUTA

Roma, 27 nov. - (Adnkronos) - Il Consiglio dei ministri ha approvato l'emendamento al decreto sulle scorie nucleari, depennando dall'articolo 1 del provvedimento il nome di Scanzano Jonico (Mt). Nel nuovo documento del governo e' previsto che entro l'arco di 18 mesi venga identificato un nuovo sito unico nazionale. Dunque, il 'cimitero' nucleare che dovrebbe contenere circa 60 mila metri cubi di scorie non sara' costruito nelle cave di salgemma del centro lucano. A far conoscere la decisione dell'esecutivo e' il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Carlo Giovanardi, che sottolinea: ''Abbiamo fatto quello che avevamo promesso, abbiamo varato il decreto con le modifiche su cui giovedi' scorso era stata data disponibilita'''.

Nel comunicato ufficiale di palazzo Chigi, si sottolinea che il Consiglio dei ministri ha svolto ''ulteriori approfondimenti'' sulla questione dell'individuazione del sito ''piu' adatto alla sistemazione in sicurezza dei rifiuti radioattivi'', convenendo di ''espungere'' dal testo del decreto-legge n.314 del 2003 il riferimento al comune di Scanzano Jonico e di ''affidare ad una apposita Commissione tecnico-scientifica il compito di individuare un'area idonea''. In ''tal senso'', si legge ancora nella nota di palazzo Chigi, il governo presentera' al ''piu' presto'' un ''emendamento al decreto-legge in discussione per la conversione in Parlamento''. Alla Commissione parteciperanno anche esponenti del mondo scientifico designati dalla Conferenza Stato-Regioni. (segue)

(Red/Rs/Adnkronos)