SANITA': CGIL, GOVERNO CONFERMA VOLONTA' DI SMANTELLARE SSN
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


SANITA': CGIL, GOVERNO CONFERMA VOLONTA' DI SMANTELLARE SSN
SI 'STRANGOLANO' REGIONI PER INTRODURRE SISTEMA ASSICURATIVO

Roma, 27 nov. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - ''E' sempre piu' chiaro che il governo vuole 'strangolare' le Regioni: cosi' l'unica soluzione percorribile apparira' quella di affidare la tutela sanitaria a un sistema assicurativo privato''. Lo sostiene, in una nota, la Cgil nazionale, commentando lo 'strappo' che ieri, in Conferenza Stato-Regioni, si e' consumato fra esecutivo e governatori sulla sanita' e sulla Finanziaria, in particolare sui fondi relativi agli anni scorsi e sulle risorse per l'assistenza agli immigrati in regola.

''Il tentativo di privatizzazione - afferma la Cgil - mira a rompere quel patto di solidarieta' tra i livelli istituzionali del nostro Paese che ha finora consentito lo sviluppo di un servizio sanitario pubblico e universalistico. La leva dei mancati trasferimenti dello Stato alle regioni e del sottofinanziamento del Ssn ha raggiunto nel quadriennio 2001-2004 i 31 miliardi di euro, il doppio della Finanziaria 2004. La vendita di immobili e ospedali tramite cartolarizzazione, allo studio di diverse Regioni, e' una strategia di 'finanza creativa', che garantisce il livello della spesa corrente a danno di quella per investimenti e innovazione tecnologica''. La Cgil ''si oppone con forza a questo piano sciagurato di privatizzazione: in passato il sistema assicurativo mutualistico e' stato messo in soffitta per l'iniquita', l'inefficienza, la montagna di debiti. Occorre rilanciare con forza un'idea di welfare pubblico''.

(Sal/Cnz/Adnkronos)