SARDEGNA: LULA - OMICIDIO 14ENNE, TRA PISTE EMERGE QUELLA SENTIMENTALE
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


SARDEGNA: LULA - OMICIDIO 14ENNE, TRA PISTE EMERGE QUELLA SENTIMENTALE
STRETTISSIMO RISERBO DEGLI INQUIRENTI

Cagliari, 27 nov. - (Adnkronos) - Il fatto che tra i tanti interrogatori effettuati a Lula, in provincia di Nuoro, in relazione alle indagini sull'omicidio di due sere fa di Luisa Manfredi, la figlia 14enne dell'ex ''Primula rossa'' dell'Anonima sequestri sarda Matteo Boe, siano rimasti coinvolti alcuni ragazzi, ha fatto subito ipotizzare un movente sentimentale. Il riserbo degli inquirenti e' strettissimo e, a quanto apprende l' ADNKRONOS, non emergono conferme alla voce secondo la quale tra i principali sospettati del delitto ci possa un essere un ragazzo, appena maggiorenne, che con la vittima avrebbe avuto, nel recente passato, una relazione sentimentale.

Pare sicuro che il delitto sia stato compiuto con un colpo di fucile caricato a pallettoni da un non professionista, forse neanche con l'intenzione effettiva di uccidere ma solo di intimidire, di mostrarsi ''balente'' (in italiano valente e coraggioso nel far rispettare un eventuale onore perduto). Questa tesi investigativa, comunque, non esclude le altre due principali: quella di una vendetta trasversale compiuta per colpire negli affetti Matteo Boe e quella di un errore del killer che voleva uccidere la madre Laura Manfredi.

(Mas/Zn/Adnkronos)