VENETO: SCANDALO EUROBIC, AVVOCATURA REGIONALE RIFERISCE IN CONSIGLIO
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


VENETO: SCANDALO EUROBIC, AVVOCATURA REGIONALE RIFERISCE IN CONSIGLIO
MORRA SPIEGA PERCHE' REGIONE NON SI E' COSTITUITA PARTE CIVILE

Venezia, 27 nov. - (Adnkronos) - L'avvocato Romano Morra, rappresentante dell'avvocatura regionale, ha riferito oggi alla commissione Affari istituzionali del Consiglio veneto sulla mancata costituzione di parte civile della Regione Veneto nel processo contro i responsabili del crack di Eurobic-Adige-Po Srl. ''La Regione -ha ricordato Morra- si e' immediatamente inserita nel procedimento penale in modo da poter, tra l'altro, essere immediatamente e costantemente aggiornata sugli sviluppi processuali. Poi, com'e' noto, gli imputati hanno ricusato il giudice e pertanto la situazione processuale si e' congelata in attesa di sapere, e questo avverra' il prossimo febbraio, quale sara' il giudice''. ''In quel momento, all'apertura del dibattimento -ha aggiunto il legale- sara' possibile la costituzione di Parte Civile e sara' anche piu' efficace, per ottenere il ristoro dei danni subiti''.

(Apd/Pn/Adnkronos)