'NDRANGHETA: GDF SMANTELLA TRAFFICO INTERNAZIONALE DI DROGA
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


'NDRANGHETA: GDF SMANTELLA TRAFFICO INTERNAZIONALE DI DROGA
OPERAZIONE DDA REGGIO CALABRIA, IN BELGIO LA BASE OPERATIVA DELL'ORGANIZAZZIONE

Catanzaro, 5 mar. - (Adnkronos) - Gestivano un traffico internazionale di droga le persone, tutte affiliate alla 'ndrangheta calabrese, tratte in arresto dalla Guardia di Finanza nell'ambito dell'operazione denominata in codice ''Timpano 2001'' e ''Nasca'', diretta dalla Dda di Reggio Calabria. Tutti vengono indicati dagli inquirenti come affiliati alle cosche Bellocco e Ascone di Rosarno, alleate con le 'Ndrine di San Luca per l'importazione in Italia di svariate tonnellate di eroina e cocaina. La base operativa della intera organizzazione era in Belgio, dove con la complicita' di alcune imprese di appoggio reinvestivano i proventi illeciti provenienti dal traffico di droga. Il denaro veniva utilizzato importanti investimenti immobiliari in Belgio e Olanda. Secondo quanto e' emerso dalla indagini le cosche acquistavano immobili gia' esistenti e ne realizzavano anche di nuovi.

I particolari dell'intera operazione, coordinata dal sostituto procuratore antimafia Francesco Mollace della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa nella sede della Guardia di Finanza dal comandante del nucleo regionale di Polizia tributaria colonnello Cesare Nota Cerasi, dal comandante del Goa tenente colonnello Roberto Todini e dal capo operazione Elia Pallaria. Gli ufficiali della Guardia di Finanza, conversando con i giornalisti, hanno messo in evidenza l'efficacia e l'efficienza della rete organizzativa gestita dal gruppo, che permetteva di soddisfare le richieste di ingenti quantitativi di droga in pochi giorni. (segue)

(Prs/Pe/Adnkronos)