ARTE: GLI PSICHIATRI, MICHELANGELO FU UN GENIO AUTISTICO
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


ARTE: GLI PSICHIATRI, MICHELANGELO FU UN GENIO AUTISTICO

Roma, 1 giu. - (Adnkronos) - Michelangelo Buonarroti soffriva probabilmente di una forma di autismo. E' la conclusione cui sono giunti due psichiatri secondo i quali il genio del Rinascimento italiano era affetto dalla sindrome di Asperger. Chi ne e' colpito ha difficolta' a comunicare con gli altri ma puo' manifestare spesso un insolito e talora ossessivo talento per la musica, la pittura o la matematica.

In un articolo pubblicato sul 'Journal of Medical Biography', Muhammad Arshad, del Whiston Hospital di Prescot e Michael Fitzgerald del Trinity College di Dublino sostengono che ''l'insolito stile di vita di Michelangelo, i suoi limitati interessi, gli scarsi rapporti sociali e la capacita' di comunicare appaiono come indicatori della sindrome di Asperger''.

Secondo i due psichiatri, che hanno indagato a lungo la pittura di Michelangelo, tutte le opere dell'artista rivelano la presenza di questa malattia. Michelangelo, ad esempio, era ossessivo e seguiva un ritmo di vita estremamente ripetitivo. La perdita di controllo, rilevano i medici, causava in lui ''grande frustrazione'' ed egli si concentrava talmente sul proprio lavoro che passo' otto anni a lavorare sul Giudizio Universale. (segue)

(Gdd/Pn/Adnkronos)