ARCHEOLOGI: E' MORTO SERGIO BOSTICCO, GRANDE EGITTOLOGO
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


ARCHEOLOGI: E' MORTO SERGIO BOSTICCO, GRANDE EGITTOLOGO
SCAVO' AD ANTINOE E SALVO' DALLE ACQUE LA NUBIA EGIZIANA

Firenze, 23 ott. - (Adnkronos) - L'archeologo Sergio Bosticco, uno dei grandi nomi dell'egittologia italiana insieme al decano Sergio Donadoni, e' morto l'altra notte in una clinica di Firenze all'eta' di 87 anni. L'annuncio della scomparsa e' stato dato dalla famiglia inime dall'Istituto Papirologico "Girolamo Vitelli" e al Dipartimento di Scienze dell'antichita' ''Giorgio Psquali'' dell'Universita' di Firenze. Bosticco ha partecipato a grandi imprese ed esplorazioni archeologiche, ad esempio, nell'area del Fayyum, la piu' grande oasi del deserto occidentale egiziano, e al salvataggio di templi e numerosi siti della Nubia egiziana, minacciati dalla costruzione della grande diga di Assuan tra il 1963 e il 1968.

Nato a Torino il 19 ottobre 1920, avviato all'egittologia dal professor Giulio Farina presso il Museo Egizio di Torino, Sergio Bosticco si laureo' all'universita' del capoluogo piemontese nel 1947. Poco dopo divenne assistente presso il Museo Gregoriano Egizio della Citta' del Vaticano e nel 1955 vinse il concorso di ispettore egittologo presso la Direzione Generale delle AntichitÓ e Belle Arti destinato al Museo Archeologico di Firenze; in seguito vinse il concorso di egittologia all'Universita' di Firenze. Tra il 1961 e il 1964 Bosticco partecipo' al salvataggio della Nubia egiziana (Ikhmindi, Tamit, Maharraqa, Kuban, Farreq), curando nello stesso periodo la sezione archeologica delI'Istituto Italiano di Cultura al Cairo. Nel 1964 inizio' gli scavi nel Fayyum (Kiman Fares) e nel 1965 a Sheikh Abada (Antinoe). Ad Antinoe, la citta' greca che l'imperatore romano Adriano fondo' nell'anno 130 d.c. nell'Egitto copto sulla riva destra del Nilo, scavo' per oltre 40 anni, portando alla luce importanti vestigia. (segue)

(Sin-Pam/Zn/Adnkronos)