MOSTRE: A ROMA 'ANTONIO VANGELLI, FORZA DEL SEGNO E MAGIA DEL COLORE'
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


MOSTRE: A ROMA 'ANTONIO VANGELLI, FORZA DEL SEGNO E MAGIA DEL COLORE'
ESPOSTI 60 DIPINTI E 20 DISEGNI DELL'ARTISTA ROMANO

Roma, 16 nov. (Adnkronos/Adnkronos Cultura) - "Antonio Vangelli. Forza del segno e magia del colore" d il titolo alla mostra in programma al Complesso del Vittoriano di Roma, da domani sino al 9 dicembre, sintetizzando con efficacia i due elementi, il colore ed il segno, che costituiscono la cifra distintiva dell'arte di uno dei protagonisti della pittura italiana del secondo Novecento.

Sessanta tele dal 1940 al 1990 ed una ventina di disegni realizzati negli anni Cinquanta costituiscono il ricco corpus espositivo della prima antologica retrospettiva dedicata al compianto artista, scomparso nel 2003. Curata da Emidio De Albertiis e Maria Teresa Benedetti, l'esposizione testimonia la crescita concettuale oltrech tecnica del pittore di Trastevere nato, artisticamente, all'interno della "Scuola romana" a partire dal 1943 insieme ad artisti come Turcato e Vedova con i quali condivide frequentazioni colte come quelle con Ungaretti, Zavattini, Scialoja e Guttuso.

Dal 1945 al 1950 abbandona i paesaggi romani per sposare soggetti come i "ponti geometrici" ed i "paesaggi industriali". A prevalere anche in questa seconda fase della pittura di Vangelli la fascinazione per i tratto marcato, il segno che si far solo successivamente strumento espressivo e citazione "colta" delle pennellate cariche di Van Gogh.

(Per/Col/Adnkronos)