EPATITE B: IN FRANCIA SOSPESA VACCINAZIONE A SCUOLA
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


EPATITE B: IN FRANCIA SOSPESA VACCINAZIONE A SCUOLA

Parigi, 1 ott. (Adnkronos Salute) - Sospesa in Francia la campagna di vaccinazione anti-epatite B sistemica dei pre-adolescenti nelle scuole. Lo ha stabilito il sottosegretario con delega alla Sanita' Bernard Kouchner che, in una conferenza stampa, ha spiegato: ''Ho deciso di interrompere provvisoriamente la campagna di vaccinazione anti-epatite B scolastica in seguito all'ondata emotiva scatenata da notizie dei mass-media sugli effetti del vaccino anti-epatite B''. Il vaccino sarebbe stato collegato, in alcuni casi, all'insorgenza della sclerosi multipla.

Fino ad oggi secondo i dati del ministero, sono gia' state effettuate oltre il 50% delle vaccinazioni anti-epatite B nei pre-adolescenti: 7 milioni i bambini vaccinati (3 milioni in ambito scolare). Restano tuttavia in vigore le raccomandazioni di vaccinazione relative agli adulti considerati a rischio (tossicomani, viaggiatori, persone con partner sessuali multipli o personale sanitario).

In ogni caso, ha sottolineato il Ministro, gli ultimi studi di farmacovigilanza condotti su una popolazione adulta, non hanno dimostrato nessun legame causale tra l'immunizzazione e i casi di sclerosi multipla osservati in alcuni pazienti. Una lettera -che sara' inviata a tutti i professionisti sanitari- invitera' a tener conto dei rischi collegati a una stimolazione immunitaria nei pazienti affetti da sclerosi multipla (MS) o con antecedenti familiari.

I due studi recentemente conclusi cui ha accennato il ministro sono stati condotti dall'equipe del professor Annick Alperovitch (INSERM U360), dal professor Bernard Begaux (18 Centri di Neurologia) e dal professor Lucien Abenhaim del Centro di Farmacovigilanza di Bordeaux, sui dati di circa 4 milioni di persone (dati inglesi GPRD). Pur non indicando alcun legame causale tra l'immunizzazione e lo sviluppo di sclerosi multipla o altre affezioni demielinizzanti del sistema nervoso, gli studi evidenziano un rischio di MS o demielinizzazione di 1,4-1,7 volte maggiore dopo la vaccinazione.

(Mcu/Adnkronos Salute)